Il Partito Pirata all’arrembaggio

E-mail Stampa PDF
Logo del Pirate ISP

Le origini. Era nato nel 2006 per modificare il concetto di copyright e, più in generale, quello del diritto d'autore, considerati troppo sbilanciati in favore dello sfruttamento economico a scapito dello sviluppo culturale della società. Il Partito Pirata svedese (PiratPartiet) si schierava anche al fianco di The Pirate Bay, il più popolare sito di condivisione basato sul protocollo BitTorrent, fatto oscurare più volte dalle autorità, soprattutto svedesi. Ora si propone come un nuovo e innovativo provider Internet, pirata ovviamente.

Il “manifesto”. Dietro il motto della fazione: “Se ci sono problemi per qualcosa, si crea una patch e tutto viene risolto.vengono professati valori come condivisione, gratuità all’accesso, conoscenza, progresso tecnologico, garantendo qualità nel servizio, totale anonimato nelle comunicazioni e ovviamente l’assoluta non curanza di possibili ritorsioni legali da parte delle industrie coperte da copyright. Unica scomodità, essendo completamente anonimo e gestito dall’utente stesso, non si potrà certamente usufruire di un servizio di assistenza.

Le motivazioni. Gustav Nipe, presidente del servizio, che si chiamerà “Pirate ISP”, ha spiegato come tale attività sia necessaria. Un motivo èsicuramente è la sana competizione: se gli ISP “ufficiali” competono tra loro se ne gioverà sicuramente il sistema Internet. Se poi questi svolgeranno male il loro dovere, ci sarà sempre qualcun altro che conquisterà le quote di mercato. Pirate ISP ha avrà così una doppia funzione: di guardia rispetto ai provider classici sui temi  privacy e diritti, e di connettività totale e rigorosamente anonima. Nipe aggiunge categoricamente che il suo partito si rifiuterà di seguire qualsiasi direttiva circa antipirateria, copyright e quant’altro e ogni tentativo di regolare il “sistema pirata” produrrà scontri sui principi della costituzione svedese.

Il servizio ha iniziato la fase di testing nella città di Lund con l’obiettivo di accaparrarsi il 5% del mercato nella cittadina per poi espandersi in altre sedi svedesi. Non ci resta che vedere quanti cannoni abbiano carichi questi bucanieri del nuovo millennio.

Fonti: PCTuner, ZioGeek, GeekItaly, Punto-Informatico

Ultimo aggiornamento ( Martedì 04 Gennaio 2011 15:51 )  

Menu Principale

Avvisi

INIZIO LEZIONI AA 2009/2010

Il calendario è consultabile qui sotto e sul portale di facoltà.

genuawifi  GenuaWifi: il servizio wireless dell'ateneo.