Innovazione digitale della scuola, il nuovo obiettivo del Governo italiano

E-mail Stampa PDF

Le nuove tecnologie vengono sempre più spesso poste al servizio dell’educazione nelle scuole. Per questo il Ministro dell’Istruzione, Maria Stella Gelmini, e il Ministro dell’Innovazione, Renato Brunetta, hanno illustrato l’intenzione del Governo di avviare una serie di iniziative finalizzate appunto all’innovazione digitale della scuola.


Le nuove tecnologie a servizio della scuola. Nel corso della conferenza stampa a Palazzo Chigi del 25 settembre 2009 si è voluto evidenziare la necessità di semplificare  le relazioni delle famiglie con le istituzioni scolastiche e di ottimizzare l’offerta formativa sfruttando le nuove tecnologie. L’innovazione digitale della scuola è infatti uno degli obiettivi che il Governo italiano si è prefitto sino ad ora e si prefiggerà nei prossimi anni.

Le iniziative del Governo. Il Progetto “ La scuola digitale” si divide in due fasi. La prima, iniziata già nel 2009, prevede l’introduzione di lavagne interattive multimediali (LIM) e la seconda fase, denominata Cl@ssi 2.0, prevede l’introduzione delle ICT dalla scuola primaria in avanti. 

L’obiettivo del progetto è di incrementare l’efficacia dei sistemi d’istruzione introducendo le nuove tecnologie all’interno delle scuole semplificando non solo l’offerta formativa ma anche le relazioni delle famiglie con i figli, con il corpus docente e quindi le istituzioni scolastiche in generale. 

 

Prima fase - Progetto LIM: 7697 lagnette Interattive Multimediali aggiunte alle 3.300 LIM fornite dal Dipartimento per la Digitalizzazione della pubblica amministrazione e innovazione tecnologica sono state inserite all’interno delle scuole. Il progetto prevede inoltre l’attivazione di corsi di formazione che dureranno per tutto l'anno scolastico coinvolgendo circa 30.000 docenti.

 

Progetto Cl@asse 2.0: Ha l'obiettivo di trasformare l'ambiente di apprendimento tradizionale attraverso l’uso delle ICT (Information and Communication Technology). 156 scuole parteciperanno a questo progetto, 1.404 saranno gli insegnanti di tutte le discipline coinvolte e 3.526 gli studenti delle classi prime. Il progetto coinvolge diciannove Università e l’Agenzia Scuola, cinquanta aziende leader nel settore dell’Hardware e Software e la Fondazione Agnelli in collaborazione con la Fondazione S. Paolo monitoreranno l’intera iniziativa.

 

Un altro Progetto importante. “Servizi scuola-famiglia via web” è un’iniziativa che semplifica le relazioni scuola-famiglia tramite una serie di servizi innovativi tra cui: la pagella online,il registro elettronico di classe; la notifica alle famiglie delle assenze dei figli via SMS; la prenotazione dei colloqui con i docenti; e il certificato medico onlinemigliorando di conseguenza le relazioni amministrative delle famiglie con la scuola.

 

 

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 09 Luglio 2010 09:51 )  

Menu Principale

Avvisi

INIZIO LEZIONI AA 2009/2010

Il calendario è consultabile qui sotto e sul portale di facoltà.

genuawifi  GenuaWifi: il servizio wireless dell'ateneo.